Skip to content


Lì succede di tutto

A Trasacco “succede di tutto”. Chi dice che la provincia è sempre uguale a se stessa, sbaglia o non vuole vedere. Ho ricevuto una e-mail da una persona che ne sa e la pubblico volentieri. Questa persona mi ha chiesto di rimanere anonima, ma io ci tengo a precisare che non fa parte del comitato Essere Cittadini, né tanto meno della lista civica il Paese che VogliAMO. Anzi, a dirla tutta non è nemmeno di Trasacco. Le cose tra parentesi le ho aggiunte io per spiegare i punti meno chiari.

Carissimo,

ti volevo aggiornare un pochino sulla situazione trasaccana, vista la tua assenza prolungata. Lì succede di tutto, come sai bene. Quest’anno è successo che il nuovo sindaco (Mario Quaglieri), quello giovane che porta il cambiamento, non vuole che Essere Cittadini (candidati contro di lui e ora in minoranza, come ho spiegato qui, secondo paragrafo) faccia una conferenza estiva sulla storia locale. Io non lo so, perché non c’ero. Ma avrà fatto un discorso molto chiaro, nella riunione di oggi (ieri, 21 agosto) fra sindaco, prete, comitato feste patronali e uno di Essere Cittadini che non ho capito chi sia. Avrà detto tipo: se voi mi rompete le scatole, come pretendete di far parte delTrasaccAgosto?E se il comitato feste patronali vi concede una delle sue serate, io dico che è inopportuno, perché quelle sono date riservate alla festa religiosa.

Giusto, no? Adesso non si capisce se il comitato farà marcia indietro. Io dico di sì. Intanto tutto tace. Nonostante una ventina fra associazioni, comitati civici, gruppi, gruppetti, giornalisti e perfino siti internet, non esiste un vero dibattito pubblico. Un foglio pure volante che sia uno, una bacheca, un volantino, una voglia di continuare e approfondire le discussioni del bar. Lo sappiamo bene, mancano all’appello troppe cose: una biblioteca, una libreria, una bancarella o pure un misero caffè letterario!

Ci sono le feste patronali, le bande, il clero, qualche iniziativa. Poi basta. I partiti esistono, ma sono invisibili. Nessuno ha una sede, nessuno convoca pubblicamente le proprie assemblee, nessuno fa un’iniziativa pubblica. Nella maggioranza in consiglio (comunale), fra un po’ non si convocano neppure fra di loro, come sai bene tu dopo il 28 (giugno, ne ho parlato sempre qua. Un consigliere, Jacopo Angelini, ha pubblicamente detto che era stato avvisato del “vertice” di maggioranza mezz’ora prima che iniziasse e per questo non era riuscito ad essere presente e ha anche chiesto alla sua maggioranza di avvisarlo per tempo in futuro, prendendosi per questo un bel giro di rimproveri, sempre in pubblico). Sotto elezioni vengono fuori un po’ tutti e si stampano volantini fino alla noia. Poi quando c’è da dire che Quaglieri boicotta pure le conferenze storiche o che non risponde alle interrogazioni, nessuno si muove. Manco quelli di Essere Cittadini, se ci andiamo in fondo.

Informati un po’ sulla faccenda e vedi se riesci a scrivere qualcosa sul blog, sempre che ti leggano! Fammi sapere se qualcosa si muove, che domani me ne vado io.

XXX

P.S. sui manifesti hanno scritto “feste padronali”. Ci rendiamo conto?? La festa dei padroni! Poi che a Trasacco bestemmiano il santo… Sarà una forma di lotta di classe ahahah! Vatteli a vedere pure tu così ci facciamo una risata.

ATTENZIONE: mi arrivano voci che scompaiono i commenti. Ricordo che prima di inviare, dovete inserire il codice CAPTCHA che trovate subito sotto al tasto “Post Comment”. Se non inserite quello e non avete copiato il commento da qualche parte, è andato perso.

Posted in considerazioni.

Tagged with , , , , , , , .


12 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. aki says

    Ma di che cosa ci stupiamo? Lo si sapeva già, perché i soggetti in questione si conoscono oramai da tempo, non possono mica smentire se stessi èh!? Un noto adagio trasaccano recita: “in c*lo si, ma in testa no”. I trasaccani hanno di nuovo dimostrato di metterlo in pratica alla lettera.

    • spleen says

      Io mi stupisco solo che si faccia così tanta fatica a farle venire fuori le cose che sappiamo già. Perché poi domani ce le dimentichiamo e si appiattiscono come tutto il resto. Forse un po’ ingenuamente, penso che se invece le scriviamo e creiamo spazi più o meno liberi dove farne un dibattito pubblico, magari saranno meno manovrabili in futuro. E nel presente, ci aiutano a capire come agire.

  2. spleen says

    […] nessuno si muove. Manco quelli di Essere Cittadini […]

    Beh, questa volta il mio corrispondente s’è sbagliato: https://www.facebook.com/esserecittadini.trasacco/posts/515745418440941

    Per chi non ha FB, riporto il testo:

    LETTERA APERTA AL SINDACO DI TRASACCO

    Egr. Sindaco dott. Mario Quaglieri

    Le scriviamo in merito alla riunione da Lei convocata nella giornata del 21 agosto 2012 presso il Comune con i rappresentanti del Comitato Feste Patronali allo scopo di esprimere la Sua contrarietà alla partecipazione del Comitato Civico EssereCittadini con una Conferenza Storica prevista per la serata del 29 Agosto, nell’ambito del Festeggiamento del Santo Patrono.

    Come già evidenziato dal membro del Comitato Civico EssereCittadini presente alla riunione in qualità di collaboratore della Parrocchia, troviamo francamente prive di fondamento le motivazioni da Lei addotte in merito ad una dichiarata politicizzazione del nostro gruppo, che a Suo dire renderebbe inopportuna l’organizzazione perfino di una conferenza storica sulla Trasacco medievale in un giorno, il 29 Agosto, precedente alle festività di San Cesidio.

    Così come non troviamo, purtroppo, ragione alcuna nel dover rinunciare a organizzare l’evento come Comitato Civico, ma tramite altra organizzazione, al solo fine di garantirci il Suo consenso.

    Siamo dispiaciuti che Lei continui a non cogliere l’aspetto esclusivamente culturale dell’evento, così come ha invece fatto il Comitato Feste accettando la nostra richiesta di adesione al programma delle Feste Patronali, inviata, Le ricordiamo, dopo aver verificato l’indisponibilità da parte della Sua Amministrazione a includere tale evento nel programma del TrasaccoAgosto2012.

    Con la presente lettera La invitiamo quindi, se possibile, a illustrare meglio a noi e alla cittadinanza le Sue ragioni, restando sempre disponibili a discuterne serenamente e in modo costruttivo.

    In attesa di un suo riscontro e in assenza di un qualsiasi atto formale da parte Sua, ammesso che ne sussistano le condizioni, ci limitiamo a prendere atto con sincero rammarico della Sua contrarietà, convinti della correttezza e della trasparenza del nostro operato.

    Cogliamo infine l’occasione per invitare fin da ora Lei, l’Amministrazione e la Cittadinanza tutta a presenziare alla Conferenza che a meno di eventi indipendenti dalla nostra volontà rimane confermata per la data del 29 agosto.

    Distinti Saluti

    Comitato Civico
    EssereCittadini

  3. aki says

    Il disgusto che provo mi lascia senza parole

  4. nancy carusi says

    spero nel rinsavimento, ultimo ma provvidenziale, del nostro Don Rodrigo.

    • spleen says

      Poi ci lamentiamo:

      Sono aperto ai fermenti culturali più significativi, che sappiano tradursi in un input forte — dice il Sindaco Mario Quaglieri — soprattutto dal punto di vista del sapere e della formazione del pensiero
      (http://bit.ly/NtSDOk)

      Evidentemente, non siete significativi!

  5. carneade... says

    evidentemente la manifestazione di cui sopra non è stata giudicata dal PrimoCittadino e dai suoi colleghi di giunta, nè dallo stesso parroco, così significativa da tradursi in quell’input forte che li avrebbe potuti spingere a presenziare all’evento, per manifestare la concretezza del messaggio soprariportato.
    Un vuoto istituzionale molto significativo…e triste.
    c.

    • spleen says

      Spero si sia capito il sarcasmo.
      È fin troppo evidente che Quaglieri non sa nemmeno di che cosa stia parlando. A naso, a fine frase manca un aggettivo. Premio a chi indovina l’aggettivo segreto.

      Spero anche che sia un errore di trascrizione della redazione. Altrimenti è indice che Quaglieri è proprio allergico a un certo orizzonte culturale.

  6. xxx says

    triste

  7. carneade says

    che tipo di premio? voglio più dettagli!

    “…libero” ?

    • spleen says

      Ops.. grazie per i commenti! (xxx era finito nello spam.. pure tu, però, t’impegni!)
      Comunque no, Carneade, l’aggettivo giusto è: critico.
      Mi spiace, niente premio per te :p